Ci sono scrittori che attraverso le loro parole possono scuotere non solo i fondamenti della letteratura, ma anche della società, la politica e la filosofia. Gabriel Garcìa Márquez può essere sicuramente annoverato tra questi, uno degli autori più influenti degli ultimi cento anni con romanzi quali Cent’anni di solitudine e L’amore ai tempi del colera, è riuscito a ispirare e toccare nel profondo le persone di tutto il mondo. Morto un anno fa, è stato premiato e ricordato già in molti modi, ma questa mostra dal titolo “Travesía por los Estados de la palabra” (viaggio negli stati della parola) realizzata a Madrid nella Casa del Lector è forse la cosa più originale che sia stata realizzata in sua memoria.

ultra-lab-3d-prints-7000-words-as-a-tribute-to-marquez

ultra-lab-3d-prints-7000-words-as-a-tribute-to-garcia-marquez

Attraverso una collaborazione tra l’ambasciata colombiana in Spagna, la società telefonica Telefónica e lo studio di design e stampa 3D Ultra-Lab, 7000 parole dei suoi libri sono state stampate in 3D e installate come un mare simbolico che rappresentano la poesia di Gabriel García Márquez. Per realizzare il progetto sono state impiegate 50 macchine makerbot come spiega Fred Muscinesi di Ultra-Lab a 3ders.org:

“To make the 3D print part of the project, Ultra-lab went into a real manufacturing mode to ensure that the 7000 words were 3D printed in 20 days. This and the 50 3D printers working in real time in an artistic environment was possible thanks to Makerbot Industries technology: the Mini 3D printers communicate wirelessly, the spools of filaments are hidden inside the 3D printer frame and the high stability of the printers was the guarantee of the success of the installation,” he says. “Finally, an Openscad tool was designed to generate the words to be printed.”

 

ultra-lab-3d-prints-7000-words