Al CeBIT 2008 i ricercatori del Zurich Research Lab di IBM hanno presentato un prototipo software di visualizzazione che consente ai medici di interagire con i dati medici allo stesso modo in cui interagiscono con i loro pazienti ovvero guardando il corpo umano. Un avatar che rappresenta il corpo umano consente ai medici di visualizzare le cartelle cliniche dei pazienti in un modo completamente nuovo chiamayo ASME (Anatomic and Symbolic Mapper Engine), “è come Google Earth per il corpo umano” ha affermato Andre Elisseeff, ricercatore IBM, “nella speranza di accelerare il passaggio alle cartelle cliniche elettroniche, abbiamo cercato di rendere le informazioni facilmente accessibili per gli operatori sanitari, combinando i dati medici con la rappresentazione visiva, il che rende più semplice possibile interagire con i dati”.