Il reparto di ricerca e sviluppo dell’art and technology studio Théoriz ha realizzato questa installazione dal titolo “Doors”. Un progetto che nella sua descrizione ci accoglie con questa citazione di William Blake: “If the doors of perception were cleansed, everything would appear to man as it is, infinite.” Doors gioca con la percezione dello spazio tra reale e virtuale. Lato software, l’installazione modifica in tempo reale la prospettiva in base al punto di vista dell’osservatore, permettendo così di vivere un’esperienza immersiva muovendosi liberamente nello spazio.