Tamás Szvet media artist ungherese, ha realizzato “keeping shadows” durante la sua residenza artistica presso l’ Akiyoshidai International Art Village (AIAV). L’installazione interattiva si concentra sulle ombre, un tema che nel lavoro dell’artista simboleggia il passato, la memoria, la tradizione e la cultura stessa. Un lavoro ispirato al saggio di  Junichiro Tanizaki: In Praise of Shadows (1933), che introduce l’importanza delle ombre nella cultura giapponese.