Resonant è un’installazione fatta di luce e suoni sotto forma di un tunnel astratto costruito da LED. Attraverso una parola o un grido emesso l’installazione prende forma trasformandosi in un’esperienza sinestetica in cui la voce registrata si diventa il materiale musicale che interagisce con lo spazio e la scultura di luce. L’opera è nata dalla collaborazione tra Bruno Ribeiro e il gruppo Electro Turnsteak con la partecipazione di studio Bruyant e 0H1. Resonant gioca con la percezione e immerge lo spettatore in un’esperienza sensoriale unica, trasformando lo spazio in un vortice di suoni e luci.