Una  tratto comune tra le nuove tecnologie e i maghi è senza dubbio lo stupore. Come le due cose si possano coniugare ce lo spiega Marco Tempest, autodefinitosi Techno-Illusionist..lo trovo fantastico. Marco si esibisce su palchi di tutto il mondo con il savoir faire di David Copperfield, ma niente colombe da un cilindro. Tutti rimangono a bocca aperta per i suoi esperimenti da Virtual Magician!