Ultimamente diventano molto ricorrenti progetti che vedono nel corpo umano, e nel suo movimento nello spazio circostante, una fonte di energia.Il sustainable dance floor (progetto dell’agenzia che promuove progetti di sostenibilità Enviu), concepito per incamerare l’energia rilasciata dai corpi danzanti. Un sistema di accumulatori (sensori di pressione) sono posti sotto la pavimentazione della “pista da ballo”. Il movimento viene assorbito e trasformato in energia, che a sua volta alimenta le luci il sound system ecc. (interactive design).  Al momento il primo club sostenibile si trova in Olanda, però il “sistema” può essere preso in affitto in occasione di eventi.