“Invisible Roommates” è un’ installazione interattiva realizzata da Julian Kohn. L’opera utilizzando il concetto di magnificazione, analizza le varie stanze dell’ appartamento e dimostra che non siamo mai veramente soli. L’ installazione credo voglia portare a riflettere sulla pervasività dei media. Oggi qualsiasi azione compiamo lascia una tracciabilità (l’ utilizzo di social media, camere di sorveglianza, pagamenti con carte di credito…) che permette di ricostruire passo passo ogni azione svolta quotidianamente..Non siamo mai veramente soli!