SoLu di Andrè Rangel è un’installazione sonora che produce composizioni generate con algoritmi la cui linea melodica e i cui battiti al minuto possono essere controllati tramite un bastone. SoLu è un’installazione che trasforma “la spaziatura esponenziale degli intervalli tra le frequenze fondamentali delle note comprese nella tastiera di un pianoforte” in “distanza lineare dalla lunghezze d’onda dello spettro visibile elettromagnetico”.