The Social Cave è un’installazione interattiva presentata all’ultima edizione del Salone del Mobile di Milano. Il progetto è stato sviluppato da 24 studenti del Research Lab Non-Linear Solution Unit diretto da Caterina Tiazzoldi in collaborazione con gli interaction designers Mirko Arcese & Luca Biada. Utilizzando tecnologie di 3D motion capture (quali Kinect e OpenNi) insieme al software programmato in VVVV, questa applicazione è in grado di “leggere” i comportamenti umani e combinare due diversi piani comunicativi in un unico ambiente vieruale. I limiti fisici rappresentati da un muro si trasformano in una scena interattiva sociale.