IndieCade è il festival del videogame indipendente che si è tenuto lo scorso week end a Los Angeles. Vi erano riuniti tutti i maggiori talenti dello sviluppo underground.La scusa è quella di un concorso in cui verranno assegnati premi ai trentasei finalisti selezionati da una giuria internazionale. Tra i finalisti parecchi hanno già un contratto con Microsoft e Sony per arrivare sulle rispettive piattaforme online (Fez, Skull of the Shogun), altri stanno cercando publisher (Hohokum) e c’è chi, semplicemente sfruttando il Move della Sony, ha portato il videogioco nel mondo reale (Johann Sebastian Joust).