Ecco un primo passo che ha portato a mettere le mani su Siri, il sistema di riconoscimento vocale presentato da Apple sull’ultimo iphone 4s. L’hack manda i comandi vocali al server proxy che a sua volta abilita Siri a fare una lettura da remoto dell’attuale temperatura o a cambiare le impostazioni del termostato.