Tra le vie di Dusseldorf viene affisso un poster che ritrae un bambino di colore con il volto triste circondato da un paesaggio che non lascia spazio alla speranza. Attorno al poster si forma un capannello di persone, ognuna con un euro in mano inizia ad avvicinarsi al poster per grattarne una parte e modificare l’immagine. Il bambino sostiuisce il broncio con un sorriso, attorno a sè c’è la sua nuova classe. Lo stesso meccanismo di donazione è stato replicato su dispositivi mobile grazie ad un’applicazione. La campagna è ad opera dell’organizzazione African Angel che devolverà il ricavato per la costruzione di una nuova scuola. (via blogerrilla).