Il collettivo NoInteraction ha realizzato la sua prima exhibition a Tárrega (Spagna) dal titolo “The Wonders of SuperInteraction”, uno scenario in cui i computer sono umani come tutti gli altri e parlano dei loro problemi e stati d’animo.

L’esposizione era composta da tre opere:

What is interaction for the world? And what is for you?

Uno schermo di proiezione in cui i visitatori possono lasciare le loro parole e vederle galleggiare insieme a tutte le altre

Silence. Panels talking.

Due pannelli fatti di circuiti e collegati tra loro comunicano con il loro linguaggio fatto di codice binario e algoritmi senza che noi possiamo comprenderli nel loro scambio comunicativo

Fixed Mobiles

I telefoni cellulari sono stanchi di essere usati da noi e appesi a testa in giù comunicano tra di loro, si raccontano storie e le proprie sventure mentre noi veniamo ignorati

Il collettivo NoInteractio è un gruppo di 7 amici provenienti da nazioni diverse che hanno condiviso le loro skills per realizzare questa mostra.

Daniel González (Venezuela)
Jana Pejoska (Macedonia)
Maga Kwasniewska (Poland)
Paula Marques (Brazil)
Penny (Greece)
Sebastián Infante (Chile)
Simón (Argentina)