SAOL è una performance sperimentale, un punto d’incontro tra danza e visual arts. Il progetto è stato realizzato dalla compagnia Floating World Productions (Andrea Scott, Rebecca Reilly, Furry) in occasione del Fringe Festival di Galway in Irlanda. Il movimento del corpo sul suono influenza l’ambiente circostante, una sinergia generata dalle vibrazioni del corpo e la proiezione generata mediante il tracking di una camera a infrarossi.