Le conference che si svolgono all’ Eyeo Festival sono sempre illuminanti. Dopo avervi riportato su queste pagine la presentazione di Theo Watson e Emily Gobeille oggi vi presentiamo i 45 minuti di chiacchierata di John Underkoffler, interface designer di primissimo livello. Per capirci, la scena nella quale Tom Criuse interagisce con le gesture delle mani in “Minority Report” è una sua invenzione, un’interfaccia chiamata g-speak. John è tra i fondatori della Oblong Industries nella quale progetta e sviluppa nuove Human Machine Interface. La conferenza getta uno sguardo sul futuro e nessuno è in grado di farlo meglio di  John Underkoffler.