Aaron Sherwood nasce come musicista evolvendosi come artista nelle nuove tecnologie grazie al Master alla NYU’s Interactive Telecommunications Program. “Firewall” è una sua installazione interattiva creata in collaborazione con Mike Allison. Un telo di licra fa da interfaccia e agisce come una membrana sensibile alla profondità. Chi fruisce dell’opera può spingere la tela interagendo con la proiezione e la componente musicale.