Il 2012 è stato l’anno di massima consacrazione delle proiezioni 3D. Complici i software di visual quali: Mad Mapper, Millumin, TouchDesigner, Resolume etc. etc. che sempre più integrano queste funzionalità rendendole semplici e intuitive. Non sono il solo a pensarla così, queste le parole di Joanie Lemercier del collettivo AntiVJ:

 

“It’s interesting to see that projection mapping is getting mainstream,” he notes in the video above. “When I started there was not many projects around, I had to find how to do mapping, I had to find tutorials, so it was very difficult. And now it’s getting pretty much mainstream—you see adverts with mapping, commercials—so I’m interested in passing the knowledge and explaining how I started and why I struggled—so it makes it easier for other people.”

 

E’ giunto il momento di tirare le somme, non ci piacciono le classifiche perchè tutti i progeti presenti sul blog sono riportati in quanto degni di nota e ammirazione. Ci sono comunque dei lavori che lasciano il segno, dei punti fermi che ridefiniscono lo stato dell’arte nel video mapping.

 

Ecco a voi la nostra gold selection in un unico articolo:

 

 

MOMENT FACTORY – SAGRADA FAMILIA

 

 

32.000 persone hanno assistito alla prima spettacolo di video mapping  (113.000 nel week end!) realizzato dai creativi di Montreal di Moment Factory su uno dei simboli per eccellenza della Spagna, la Sagrada Familia di Gaudì. 15 minuti di proiezioni 3D che hanno animato Barcellona grazie l’utilizzo di 16 proiettori gestiti da 13 computer in rete. Lo spettacolo dal titolo ‘ode à la vie’ è stata un’interpretazione figurativa della creazione dell’universo.

 

 FRIEDRICH VAN SCHOOR – SPIDER PROJECTION

 

 

Questa proiezione di video mapping è stata realizzata da Friedrich van Schoor. L’effetto è di forte impatto, vedere in proiezione l’interno di un edificio popolato da ragni giganti che ci si aggirano freneticamente. Il filmato riporta anche tutti i bozzetti del costruttivo ed un curioso modellino reale.

 

 

KIMICHI AND CHIPS – JORNEY – VIDEO MAPPING BOX THEATER

 

 

“Journey” è un progetto di Elliot Woods e Mimi Son (Kimichi and Chips). Questo box ricorda molto i teatrini delle marionette a cui eravamo affezionati da piccoli. Ogni lastra rappresenta il ricordo di un luogo o di un oggetto, ciascuna è dotata di una dentatura nella parte inferiore che ne permette il riconoscimento. La proiezione che si attiva è contestuale alla lastra e al resto della scena costruendo così un quadro della memoria.

 

Il filmato in basso mostra il design process del progetto

 

 

 THE FOUND COLLECTIVE – THE EVOLUTION OF MOBILE

 

 

“The Evolution Of Mobile” è un progetto di video mapping del quale avevamo dato conto tempo fà. “The Found Collective” che ha curato la realizzazione del progetto ha reso disponibile questo filmato con il dietro le quinte di questa object projection sponsorizzata da Vodafone.

 

BORDOS ARTWORKS – STEREOSCOPIC VIDEO MAPPING

 

 

László Zsolt Bordos in arte Bordos Artworks è un nome noto su queste pagine per le sue proiezioni 3D sempre di grande effetto. Durante l’ultimo Mapping Festival di Ginevra si è misurato con un mapping stereoscopico, un lavoro complesso come viene raccontato nel suo processo creativo dalle stesse parole di László:

“The stereoscopic content was fully created within 3d softwares, not in post production. The stereoscopic effect is coming from two renderings from two different (virtual) cameras. The final content was composited into one video file. So, the projectors projected the same signal. We used 2 Christie projectors of 20K each, stacked (or converged) in order to increase the light power. Doubling the projectors is always a good thing, but here was a necessity too, since the anaglyph glasses “took down” thousands of Lumens. We used 0,8 lenses, since the distance was really small, this has also negatively affected our light power, so this was the second reason to have 2 projectors instead of one.
The biggest technical issue we had in this project was to define the good inter-axial distance of the virtual cameras we used, because the viewing distance between the audience and the facade of the building was very short. Well, the final effect was still as watching stereo from the first row in Imax.”

 

LEGOMAN (ANTIVJ) – ME’CANIQUES DISCURSIVES

 

 

E’ in corso in questi giorni a Ginevra il Mapping Festival 2012. In rete iniziano a circolare i primi contributi delle installazioni proposte. Anche quest’anno ha partecipato il visual artist Yannick Jacquet in arte Legoman del collettivo AntiVJ  in collaborazione con Fred Penelle. L’installazione ha come titolo  “Mécaniques Discursives” un mix che combina assime illustrazione e proiezioni che hanno il compito di rendere viva l’opera integrandosi alla perfezione.

 

In basso il making off

 

 

OBSCURA DIGITAL FOR NIKE  – VIDEO MAPPING

 

 

Gli specialisti in video mapping di Obscura Digital hanno pubblicato il video del loro ultimo lavoro. Un filmato virale in mapping realizzato per Nike che ricorda molto lo stile del progetto Sony “great films fit rooms”.

 

 OSKAR E GASPAR – FACE MAPPING

 

 

Oskar & Gaspar sono un duo portoghese di visual artists che hanno come focus nel loro lavoro proiezioni di video mapping e stage design. Il filmato documenta la proiezione di mapping realizzata per Samsung Portugal, sono stati utilizzati 2 proiettori uno per mappare l’attore e il secondo per la proiezione del fondale.

 

DELIGHT LAB – HELICOPTER VIDEO MAPPING

 

 

Per chi fa mapping l’idea di mappare un elicottero è uno di quei sogni segreti che speri che prima o poi si avveri. Il sogno si è avverato per lo studio di Santiago del Cile Delight Lab. La proiezione di video mapping è stata realizzata in occasione dei festeggiamenti dei 10 anni di attività di Eurocopter Chile, azienda che produce questi velivoli.

 

 

THE MACULA – VIDEO MAPPING NEW MUSEUM OF LIVERPOOL

 

 

Abbiamo imparato a conoscere il lavoro dei mapping designers di The Macula con questa proiezione sulla torre dell’orologio di Praga. Il video nel post si riferisce ad una proiezione di mapping video realizzato in occasione dell’inaugurazione del nuovo museo di Liverpool lo scorso 22-24 luglio. Una serie di effetti visivi gioca con la facciata modificandone la percezione ridifinendo le sue linee architettoniche.

 

 

 ONIONLAB – VIDEO MAPPING GUIMARAES

 

 

Gli spagnoli di Onionlab realizzano sempre delle proiezioni di video mapping di grande qualità. Obiettivo del progetto era mostrare la storia e la cultura di Guimarães, città portoghese quest’anno capitale europea della cultura. La proiezione gioca con elementi  in 3D combinati con un’estetica e una ricerca visiva che entra in simbiosi con la superficie di proiezione.

 

Bram Snijders & Carolien Teunisse – Deframe Visual Collective

 

http://vimeo.com/45132788

 

Gli olandesi Bram Snijders & Carolien Teunisse ovvero Deframe Visual Collective, sono un collettivo di visual artists focused su installazioni audio/video e visual performances. Questa installazione di “auto-mapping” trasforma lo strumento in attore dell’opera. Un gioco di specchi trasforma il proiettore nel media oggetto di proiezione a 360°. L’installazione è stata presentata all’interno di vari festival tra cui il Transmediale di Berlino e lo Scopitone Festival di Nantes.

 

TouchDesigner – Video Mapping Rotating System

 

 

Il team polacco di White Kenga presenta questo suo prototipo di proiezione di video mapping su un sistema rotativo realizzato con TouchDesigner. Ad oggi sembra questa la nuova sfida per chi si occupa di mapping. In rete circolano molte prototipazioni che puntano verso questa direzione, un’evoluzione naturale per portare questa tecnica ad un nuovo livello di complessità e spettacolarizzazione.

 

AntiVJ – O (OMICRON)

 

 

“O (Omicron)” è l’ultimo progetto del collettivo AntiVJ  (Romain Tardy, Thomas Vaquiè, Guillame Cottet, Joanie Lemercier) che come al solito ridefiniscono e portano ad un nuovo livello lo stato dell’arte nelle proiezioni di mapping.