Kollision ci ha abituati ad installazioni interattive dal grande fascino, e lo fa anche con questo lavoro presentato durante la Media Architecture Biennale 2012 svoltasi ad Aarhus (Danimarca) nel nuovo centro culturale di Godsbanen inaugurato la scorsa primavera. “Spine” è un’installazione interattiva composta da 20 cubi luminosi mossi all’unisono da dei motori controllati dal computer. Una “spina dorsale” lunga 50 metri in cui una composizione sonora amplifica il fluttuare nello spazio delle luci che interagiscono con i visitatori presenti.