Ramsey Nasser, programmatore del team di Eyebeam di New York, sta affrontando una sfida  colossale. قلب (“alb”, “cuore”) è il primo linguaggio di programmazione in arabo, un’interfaccia di rottura che Ramsey sta portando avanti per rendere più accessibile il codice ad un mondo arabo che si vede costretto a imparare necessariamente l’inglese per iniziare a programmare.

 

Queste le parole di Ramsey Nasser: “قلب, as far as I know, is the first programming language that’s also a conceptual art piece.Practically speaking, it’s more sensible to just learn English in order to learn code. That shocked me,” says Nasser. “I believe that code and computation should be something anyone can access.”