Dopo una breve dimostrazione durante l’ultimo CES di Las Vegas, il progetto IllumiRoom sviluppato nei laboratori di Microsoft Research viene ora presentato in maniera più estesa in occasione della ACM Conference on Human Factors in Computing Systems di Parigi. Il progetto ha le potenzialità nuove esperienze di gaming interattivo che forse vedremo sulla prossima Xbox..o forse tutti lo speriamo. Il setup base di Illumiroom è composto da un sensore Kinect (for Windows)  che scansiona e cattura in tempo reale la geometria della stanza che circonda il display di gioco, fornendo a un proiettore le informazioni necessarie per estendere i confini del mondo virtuale sulla parete. La  dimostrazione del progetto di Microsoft Research mette in evidenza la sua capacità di funzionare con qualsiasi tipo di arredo o allestimento casalingo trasformando  un oggetto o elettrodomestico in una superficie aumentata perfettamente coerente con l’esperienza videoludica principale trasmessa sullo schermo. Illumiroom è teoricamente in grado di trasformare un’intera parete  in uno schermo gigante da 130 pollici dove il confine tra realtà e finzione risulta sensibilmente sfumato.