Il Mapping Festival di Ginevra è un appuntamento che di anno in anno continua a crescere. Il video mapping è ormai solo uno dei tanti aspetti che caratterizzano questo festival al punto che il titolo gli sta stretto. Tutto lo spettro delle new media arts era rappresentato nella dieci giorni elvetica. Abbiamo mancato questo appuntamento ma con questo articolo vogliamo in qualche modo rimediare aggiornandolo continuamente e mostrando tutti i contributi video che nel tempo popoleranno il web.

 

Onionlab – Evolució

 

 

Evolució è il titolo del mapping presentato dal collettivo spagnolo di Onionlab. Una proiezione realizzata sulla facciata del Musées d’art et d’histoire di Ginevra  e che non a caso ruota intorno al concetto di evoluzione attraverso l’astrazione grafica e sonora. Onionlab descrive questo lavoro come modulare e adattabile su altre facciate, se siete interessati ad “esporre” Evolució  potete contattarli ed avere maggiori informazioni.

 

Nonotak – Isotope v.2

 

Isotope v.2 è l’audiovisual installation creata da Nonotak, art duo composto da Noemi Schipfer e Takami Nakamoto. L’installazione fa riferimento al disastro di Fukushima, come una metafora del rapporto umano con l’energia nucleare. L’installazione crea una sorta di prigione immateriale, le proiezioni di luce ed il suono circondano i visitatori a 360° creando un ambiente immersivo e surreale.