Quando un’installazione interattiva non ha bisogno di essere spiegata nel suo utilizzo vuol dire che è stata progettata a dovere. “Weather Worlds”  realizzata da Theo Watson, Emily Gobeille e Nick Hardeman ne è un esempio lampante. Un ambiente interattivo e dinamico che permette ai bambini di vedere se stessi immersi in un mondo virtuale nel quale poter controllare la forza degli elementi con delle semplici gesture da scoprire durante l’esperienza.