The Pirate Cinema è un progetto di Nicolas Maigret, un artista che ama stressare le nuove tecnologie per creare installazioni audio visive. In un mondo che ha ormai preso coscienza  del controllo e sorveglianza nelle telecomunicazioni, The Pirate Cinema è un’installazione che rende visibile l’attività nascosta e la geografia del peer-to-peer.

 

 

Il progetto si presenta come una sala di monitoraggio  che mostra i trasferimenti peer-to-peer in tempo reale sulle reti che utilizzano il protocollo BitTorrent. Il sistema produce delle proiezioni di cut-up dei file in corso di scambio. Questa immediata e frammentaria proposizione dell’attività digitale, con le informazioni riguardanti la sua origine e destinazione, descrive la tipologia di consumo incontrollato dei media digitali in un mondo caoticamente connesso.