Aggiornamento

E’ stato uno dei progetti più affascinanti di quest’anno, e da poco è stato reso disponibile il video del making of che ci svela il dietro le quinte di un lavoro che ha richiesto mesi di lavorazione tra prototipazione e realizzazione dell’esecutivo.

 

 

Sochi è ancora sotto gli occhi del mondo, sono da poco iniziate le paralimpiadi. MegaFaces è il padiglione presente nel villaggio olimpico e che offre a tutti la possibilità di diventare il volto delle Olimpiadi invernali del 2014. Tutto ciò è reso possibile grazie alla facciata cinetica ideata da Asif Khan e progettata dal team di iart. L’installazione misura 18×8 metri e si compone di 11.000 attuatori cilindrici telescopici. Ciascun attuatore rappresenta un pixel all’interno dell’intera facciata e può essere controllato individualmente. Ognuno di essi ha una estrusione che arriva fino a due metri ed è composto da un Led RGB sulla sua estremità. Spostandosi avanti e indietro gli attuatori formano i volti dei visitatori che vengono catturati dentro a delle cabine per foto 3D presenti all’interno del padiglione.

 

 

A riguardo Valentin Spiess, CEO di iart, spiega: “The challenge in developing the 3D photo booths was to build a system that would meet the requirements of the project with respect to speed, usability and image quality. The scanning process needed to be as fast and simple as using a commercial photo booth, while generating 3D models that are suitable for display on the facade.”