La performance che state vedendo si chiama Lightskin ed è uno spettacolo di danza in cui la luce viene utilizzata per ricreare un esoscheletro sul corpo della ballerina Marta Romaszkan che indossa una particolare tuta dotata di speciali punti luce. Trasmessa in tempo reale e in modalità wireless, nonché a suon di musica, la luce forma una mappa virtuale del corpo. Musica, luce e movimento ne determinano la percezione visiva creando l’illusione ottica tipica dell’afterimages. [M.G.]

 

Marta Romaszkan – movement Patryk Lichota – music and light live programming video: Leszek Garstka & Maciej Włodarczyk (qpoznan.tv) editor: Patryk Lichota