“Songfever” di Dominic Szablewsky è un progetto che ha dietro un concetto interessante su cui riflettere. Songfever traforma l’immaterialità della musica digitale in qualcosa di nuovamente tangibile. La fisicità di un acquisto è ancora qualcosa di imprescindibile per l’uomo, in particolare in un ambito come la musica (feticismo del vinile). Songfever mira a combinare la comodità di una libreria musicale digitale con la qualità visiva e tangibile di un supporto fisico.