“Distance from Home” è un progetto sperimentale a cura di Brian Foo che fonde music experiment e data visualization. Questa canzone è stata generata utilizzando i dati sui rifugiati forniti dalle Nazioni Unite dal 1975 al 2012. La quantità, la lunghezza e il passo degli strumenti della canzone sono controllati dai movimenti dei rifugiati e la distanza percorsa tra il loro Paese di origine e di asilo.