Questo monumento interattivo rende omaggio ai sopravvissuti dell’olocausto attraverso la testimonianza di Marketa Novakova, una donna che è sopravvissuta ai campi di concentramento di Terezin e Ausswitz.La mostra mira a proporre un approccio scenografico innovativo utilizzando le più recenti tecnologie per coinvolgere e far immergere fisicamente ed emotivamente il pubblico in questo tragico capitolo del 20° secolo. Questo mapping interattivo è realizzato a cura della piattaforma internazionale CIANT, attiva dal 1998 nella produzione e promozione di opere e installazioni in cui arte e tecnologia si incontrano.