touchdesigner_workshop

 

L’Academy di Interactive Design in partnership con Fusolab presenta il workshop “TouchDesigner – Let’s Begin!” che si svolgerà all’interno del Festival “Periferica – Art Is Act”  , 16 ore di workshop il  28 Febbraio e 1 Marzo negli spazi di Fusolab. Il corso è di tipo “basic” e permetterà ai partecipanti di iniziare passo passo la scoperta di “TouchDesigner”, uno dei tool di programmazione visuale più potenti in circolazione. Alla fine del corso con la collaborazione di tutti i partecipanti, presenteremo una installazione interattiva che farà parte del festival. A questo link la pagina di Fusolab per avere informazioni ed iscriversi, qui l‘evento facebook.

 

About

 

TouchDesigner è uno dei più potenti visual programming tool esistenti. Studenti, artisti, creativi e professionisti hanno a disposizione una piattaforma aperta che permette di creare nuove esperienze utente straordinarie. Può essere utilizzato per effettuare una vasta gamma di arte interattiva , multi-screen, interactive experiences, data visualization, projection mapping, live visual performances e per la prototipazione rapida di qualsiasi impulso creativo. TouchDesigner è tra I tool più versatili per ogni visual artist che si vuole addentrare nel territorio dell’interattività.

 

http://www.derivative.ca/

https://www.derivative.ca/088/Downloads/

 

 

Programma

 

  • Introduzione a TouchDesigner
  • ( lingua italiano )
  •  Introduzione ai linguaggi di Programmazione Visuale
  • TouchDesigner
  • L’interfaccia
  • Gli Operatori
  • Comp
  • Top
  • Chop
  • Sop
  • Mat
  • Dat
  • Realtime compositing
  • Analisi dell’audio e grafica generativa 2D/3D
  • Creazione di effetti video
  • Leapmotion e Kinect motion analysis
  • Creazione dell’installazione interattiva di fine corso.

 

Materiali necessari per partecipare al corso

 

Pc/Notebook ( Windows 7, Windows 8 ), o Mac con Bootcamp ( Windows 7, Windows 8) , con scheda grafica Nvidia o Amd con almeno 512Mb di memoria GPU.

PERIFERICHE OPZIONALI ( se in possesso )

  • Kinect ( versione 1 o 2 )
  • Leapmotion

 

 

Docente

Massimo Zomparelli – Glasspiel

 

 

Un’immagine è un fascio di luce, ma non senza aver prima incontrato un frammento di vetro nel suo percorso, che si una lente o il cristallino di un ochhio. Glasspiel è l’arte di suonare e far vibrare questo vetro, un caleidoscopio in cui sensibilità differenti danno vita a molteplici modalità espressive di cui, lo stimolo visivo, ne è elemento fondante. Saldatori, sensori e programmazione visuale, integrati con un passato di nastri magnetici a bobina e centraline analogiche sono il linguaggio di Glasspiel. Negli anni, il collettivo ha ideato, progettato e sviluppato ambienti interattivi che nascono dalla volontà di abbattere la distanza tra creazione e fruizione dell’opera. Lo spettatore diviene parte attiva sovvertendo i precetti che lo hanno sempre voluto in una posizione contemplativa. L’esperienza e il know how di Glasspiel si ritrovano in interactivedesign.it il digital hub creato con l’intento di esplorare e aggregare interesse verso queste tematiche, un network/blog che è divenuto in breve tempo un punto di riferimento per numero di contatti e pubblicazioni.

 

Massimo Zomparelli è Direttore tecnico e Digital Designer nonchè cofondatore di Glasspiel Creative. Con un background di oltre trenta anni nell’uso del computer nelle arti digitali e negli ultimi dieci, nell’interaction design. TouchDesigner è il suo tool di riferimento nella realizzazione di sistemi interattivi, projection mapping , generative art e nuove User experience.